logo small

  • Bus navetta estivi tra Noto ed il Lido di Noto

    Spiaggia di Calabernardo presso NotoLa splendida città di Noto, il giardino di pietra del barocco siciliano, non si trova direttamente sul mare ma alcuni chilometri nell'entroterra. Possiede però diverse frazioni balneari come, Noto marina, il lido di Noto, Calabernardo ed .Eloro Le spiagge del comprensorio di Noto sono particolarmente vivaci e amate nella stagione estiva per le numerose strutture ricettive e per il mare limpido e le lunghe spiagge. Nei mesi estivi la città di Noto è collegata al lido tramite un servizio giornaliero di bus navetta. Questi partono dai giardini pubblici di piazza Pantheon, nei pressi del centro storico e fermano nelle frazioni balneari di Calabernardo, al Lido di Noto e ad Eloro.

    Read More

  • Chiusura temporanea svincolo autostradale Noto

    Svincolo autostradale di Noto


     

    A causa di lavori stradali per la realizzazione di una nuova bretella,  lo svincolo autostradale di Noto, sul tratto dell'autostrada A18, Siracusa-Gela, sarà chiuso sia in ingresso che in uscita, in maniera temporanea dalle ore 7:00 del 20/2 alle 18:00 del 3/3/2017. Venendo da Siracusa sarà necessario prendere l'uscita "Avola" mentre dalla zona di Ragusa è consigliata l'uscita "Rosolini".

    Info: https://twitter.com/ComuneNoto

    Photo credits: www.skycrapercity.com


     

    Read More

  • L'infiorata di Noto

    Infiorata di NotoL'Infiorata di Noto è sicuramente la più famosa delle manifestazioni organizzate nella città di Noto. E' una tradizione che si ripete ogni anno, a cavallo della terza domenica di maggio, da quasi quarant'anni. L'Infiorata è una sorta di festa della primavera che viene organizzata in uno dei periodo più belli per visitare la Sicilia, quando le campagne sono ancora verdi e fiorite, prima della calura estiva. Punto centrale dell'Infiorata è via Nicolaci nel centro storico di Noto. La cittadina, in provincia di Siracusa è anche un patrimonio mondiale dell'umanità dell'Unesco per via dei suoi splendidi edifici barocchi.

    Ogni anno viene scelto un tema di fondo che caratterizzerà l'Infiorata. Il venerdì sera i mastri infioratori si dividono la salita di via Nicolaci e cominciano a disegnare sul pavimento le bozze delle opere che intendono rappresentare. Poi passano alla realizzazione dell'opera utilizzando migliaia di petali di fiori colorati, ancorati con un fissante. Quando la città si sveglia via Nicolaci è ormai un unico grande tappeto floreale. Oltre alla via fiorita viene organizzato ogni anno un ricco programma di eventi collaterali che dura diversi giorni. Questo comprende sfilate in costume del corteo barocco, degustazioni, mostre, momenti musicali, proiezioni, visite guidate e molto altro. L'evento è così famoso che ogni anno la città viene invasa da migliai di turisti da ogni parte del mondo per assistere all'infiorata.

    Read More

  • Noto, cartina del centro storico

    Cartina del centro storico barocco di Noto con indicati i principali luoghi dell'Infiorata 2016. Mappa realizzata dal Comune.

    Read More

  • Visitare Noto, perla barocca

    Cattedrale di NotoNoto, in provincia di Siracusa, nella parte sudorientale della Sicilia rappresenta una delle "perle barocche" dell'isola. Grazie alla magnificenza ed allo sfarzo delle sue chiese e dei suoi palazzi nobiliari in stile barocco, Noto è stata inserita dall'Unesco tra i siti patrimonio dell'umanità. La delicatezza dei suoi decori architettonici le è valso l'appelativo di "giardino di pietra". Se state visitando la Sicilia orientale vale sicuramente la pena di dedicare mezza giornata alla visita di Noto. Nell'arco di un'intera giornata potrete anche visitare i dintorni: i mosaici romani nella Villa del Tellaro, l'oasi naturalistica di Vendicari, il sito archeologico di Noto antica.

    Read More

  • Visite di gruppo a Siracusa e dintorni

    I tour in gruppo condiviso Hermes Sicily vengono organizzate in estate e a Natale e permettono di visitare Siracusa, Noto ed il Sudest.

    Read More

Hotels

#DomenicaAlMuseo

domenica al museo

Ingresso gratuito la prima domenica di ogni mese nei siti regionali.