logo small

Booking.com

Escursione Etna trekking da Siracusa

Pasqua in Sicilia (ph. !paco!)Il periodo di Pasqua è tra i più consigliati per visitare la Sicilia. Le temperature sono miti e le campagne, non ancora bruciate dal calore estivo, si offrono alla vista punteggiate da centinaia di fiori multicolori. Inoltre, le città e i paesi siciliani, durante la settimana santa, rivivono tradizioni sacre che spesso mostrano antichissimi legami con i riti pagani. Si tratta di eventi particolari, tutti diversi tra loro ma sempre di grande suggestione per quanti vi assistono.
L'unico aspetto negativo da considerare in un viaggio in Sicilia nel periodo pasquale è l'altissimo afflusso di visitatori e alberghi e monumenti che di conseguenza risultato spesso letteralmente "invasi".

Eccovi una veloce selezione di alcuni tra i più celebri riti di Pasqua che consigliamo di vedere visitando la Sicilia.

Festa di Sant'Agata a Catania

La festa di Sant'Agata a Catania è tra le più sentite ricorrenze religiose in Sicilia. La festa della patrona di Catania si svolge ogni anno, tra gennaio e febbraio. I giorni più importanti della festa sono il 3, 4 e 5 febbraio, quando il busto argenteo e le reliquie di Sant'Agata vengono portati in processione per la città di Catania. Ogni anno tantissimi devoti, pellegrini ma anche turisti assistono alla festa di Sant'Agata. Per capire l'importanza di questo evento religioso e tradizionale siciliano, basta pensare che annualmente vi prendono parte circa un milione di persone e che, nel 2008, l'Unesco ha dichiarato la festa patrimonio antropologico dell'umanità.
Lo scenario in cui si svolgono gli antichissimi riti liturgici e le tradizioni legate alla festa di Sant'Agata è quello della città di Catania. Le atmosfere barocche ma anche gli sfondi della città moderna, la seconda in Sicilia per grandezza, si fondono con la festa secolare.

Sottocategorie

Hotels

#DomenicaAlMuseo

domenica al museo

Ingresso gratuito la prima domenica di ogni mese nei siti regionali.