logo small

Booking.com
I colori dell'Etna in autunno

L' autunno è una splendida stagione per programmare un viaggio in Sicilia. Le torride temperature estive finalmente cedono il passo al più mite clima autunnale, favorendo in particolar modo quanti desiderano fare un tour dei monumenti e dei luoghi naturalistici ed archeologici. Allo stesso tempo, con l'inizio della bassa stagione turistica, i prezzi nelle strutture ricettive diventano molto più abbordabili permettendo di risparmiare sul budget.

Come è il clima autunnale in Sicilia ? Solitamente nel corso del mese di settembre e, a volte, anche in ottobre, si registrano ancora temperature decisamente estive che consentono senza problemi di programmare anche una vacanza balneare approfittando delle ultime settimane di apertura di villaggi turistici ed hotel ubicati lungo la costa. Sempre in questo periodo si registra però il ritorno delle piogge, dopo il lungo digiuno estivo. In particolarmente i primi acquazzoni, in Sicilia, risultano parecchio violenti e, pertanto, è opportuno avere sempre in valigia anche impermeabile ed ombrello oltre ad un piano di riserva nel caso in cui sia impossibile godere delle spiagge.

 Da ottobre in poi il paesaggio ed i ritmi di vita cambiano notevolmente. Lungo le coste la vegetazione è composta in gran parte da piante sempreverdi che pertanto non perdono le foglie e, anzi, la natura torna verde dopo i colori gialli dovuti all'arsura estiva. Nelle zone interne, collinari e montane, oltre che sull'Etna, i colori invece si tingono di giallo e di rosso come è lecito aspettarsi in questa stagione. Le frazioni balneari si svuotano e, di contro, comincia il periodo delle innumerevoli sagre di paese per gustare le tante bontà di questa stagione. Castagne, more,  noci e funghi sono i protagonisti delle feste nei paesi montani così come il miele (particolarmente rinomato nella zona di Sortino, in provincia di Siracusa) ed il pistacchio (famosissimo quello di Bronte, paesino dell'Etna). In Sicilia è però anche il periodo dei fichi d'India. Questa pianta grassa, molto comune nelle campagne dell'isola, risulta stracarica di frutti, spesso anche lungo i bordi di strade e sentieri. Fate però attenzione alle numerose spine se doveste decidere di coglierli. Tra le sagre più famose di questa stagione vi è l'Ottobrata di Zafferana Etnea che si svolge ogni domenica per tutto il mese di ottobre o quella del suino nero dei monti Nebrodi organizzata a Floresta, vicino a Messina.

Sebbene negli ultimi anni anche in Sicilia si stia diffonendo la festa di Halloween, la tradizione siciliana, celebra in maniera particolare la "festa dei morti", il 2 novembre. Praticamente in tutte le città viene organizzata una fiera dei morti che ha un occhio di riguardo per i giocattoli (che per la tradizione i defunti portano ai bambini) e per i dolciumi. Nelle pasticcerie siciliane, in questo periodo, si trovano alcuni dolci tipici della stagione come le "ossa dei morti" ed i "totò".

A pochi giorni di distanza si festeggia la festa di San Martino (11 novembre) intorno a questa data, le strade delle città e dei paesi siciliani si riempiono di bancarelle che vendono le tipiche crispelle (chiamate anche zeppole o zippole), spesso ripiene con ricotta, acciughe o miele.

Nell'ultima parte dell'autunno le temperature diventano decisamente più rigide sebbene la neve, eccetto le zone montuose e l'Etna è una vera eccezione in Sicilia. Con il mese di dicembre si entra nel periodo natalizio con le tante tradizioni, dai presepi alla festa di Santa Lucia, che ricorrono e di cui tratteremo in un altro articolo.

 

Hotels

#DomenicaAlMuseo

domenica al museo

Ingresso gratuito la prima domenica di ogni mese nei siti regionali.

pantalica tour2

Transfer per l'aeroporto di Catania

Siracusa tour

Chocomodica 2017      Mostra: Da Giotto a De Chirico a Catania     Mostra di fotografia Vivian Maier a Catania     Mostra "La porta dei sacerdoti" a Siracusa
 
Presepe vivente di Ispica 2017     settimana musica sacra monreale